NEWS: Free griptape with every deck order ..Get 10% off everything use code: AGAIN10 ×

Globe

Globe

Tre fratelli australiani: Stephen, Peter e Matt Hill, sono emersi dalla scena underground dello skateboard di Melbourne alla fine degli anni '70 e hanno incanalato la loro passione per lo skateboard nella fondazione di una società di importazione di attrezzature per skateboard, la Hardcore Enterprises. La loro neonata azienda ha promosso lo skateboard in tutta l'Australia, prima con dimostrazioni locali e poi con una serie di tour nazionali di super skateboard negli anni Ottanta. Hardcore ha creato nuovi mercati e ha contribuito alla crescita dell'industria australiana degli sport da tavola.

Dal loro coinvolgimento nelle licenze e nella distribuzione durante l'esplosione della moda streetwear degli anni '90 e l'ascesa dell'abbigliamento influenzato dal surf, gli Hills hanno presto sviluppato i loro marchi diversificati, tra cui il marchio di scarpe da skate Globe Shoes. Dopo il successo nazionale e la successiva espansione di Globe in Nord America e in Europa, nel 2001 l'azienda è stata quotata alla Borsa valori australiana con il nome di Globe International.

L'acquisizione di uno stabilimento di produzione di skateboard nel 2002 ha permesso a Globe International di espandere ulteriormente il proprio portafoglio di marchi in tutti i settori, compresi hardware, calzature e abbigliamento per skate. Questo ha permesso all'azienda non solo di investire nel miglioramento del design e della tecnologia dei prodotti, ampliando e perfezionando al contempo le proprie capacità produttive, ma anche di resistere alla successiva crisi economica della fine degli anni 2000.

Riconoscendo una lacuna strategica nel mercato australiano, Globe ha dedicato diversi anni allo sviluppo del marchio di abbigliamento da lavoro FXD, lanciato nel 2012 e che ha rapidamente conquistato una quota di mercato significativa, oltre a fare i primi passi nei territori internazionali. Nel 2017, l'azienda ha acquisito il marchio di abbigliamento Salty Crew, con sede a San Diego, e ha immediatamente ampliato la propria presenza nei settori del surf, della pesca, delle immersioni e della vela sia in Nord America che a livello internazionale. Più tardi, nello stesso anno, i pattini a rotelle Impala, di ispirazione retrò, sono stati lanciati con successo in tutto il mondo.

L'azienda continua a prosperare con un approccio multimarca che comprende sia marchi in licenza che marchi propri. Nell'ambito di questi marchi in costante evoluzione, l'azienda disegna e produce prodotti di alta qualità in tre categorie di prodotti: Abbigliamento, Calzature e Articoli da Skate. Dopo 35 anni di impegno, che risale all'entusiasmo originario dei fondatori e dei primi dipendenti dell'azienda, Globe International rimane legata ai suoi mercati principali.

Noi di Concretewave Skateshop siamo presenti con le tavole Globe sin dalla loro introduzione nel 2010.

E da quest'anno anche noi siamo convinti del marchio. Globe offre la migliore qualità e prodotti innovativi e ben studiati, soprattutto per i principianti. I longboard completi Droptrough Prowler e Spearpoint, che offrono un rapporto qualità-prezzo ineguagliabile, ci sono piaciuti particolarmente fin dal primo giorno. La sua forma asimmetrica droptrough facilita le ginocchia e il baricentro basso facilita la spinta dei principianti, che grazie alla forma asimmetrica sanno sempre dove si trova la parte anteriore. Chi preferisce le forme simmetriche dovrebbe dare un'occhiata al Geminon, con forma a goccia, simmetrico e disponibile in diverse lunghezze su concretewave.de. Il Blazer, in tutte le sue varianti, è uno dei minicruiser/incrociatori più popolari, che si distingue per i suoi numerosi design ed è il compagno ideale per tutti i giorni grazie alle sue dimensioni compatte. Il Geminon XL è un longboard completo per i ballerini e un'ottima tavola entry-level per chi vuole iniziare a ballare. Non c'è nessun altro marchio che offra così tanto legno per i suoi soldi. La Bannerstone è la tavola di spinta di Globe Longboards per le lunghe distanze. Molto piatta grazie al drop profondo e quindi ideale per il touring. Chi ama il classico dovrebbe dare un'occhiata alla Pinner in tutte le sue versioni, design e lunghezze. Non c'è niente di più classico di questo pintail. Anche i principianti dello skateboard non potranno fare a meno di Globe.

1970: Quando eravamo bambini. Quando Stephen e Peter Hill salirono per la prima volta su uno skateboard nel 1972, impararono a pattinare nel loro quartiere, costruirono le loro rampe e viaggiarono in treno per Melbourne alla ricerca di nuovo cemento su cui pattinare. 1978: Guardateli volare. La squadra di skateboard Sparx viene fondata da Stephen e Peter insieme ai loro amici, che tengono dimostrazioni nei centri commerciali di Melbourne e appaiono sui media locali. 1979: Skate City Skate. Skate City Collingwood, una delle prime rampe indoor di Melbourne, viene aperta con il supporto attivo di Stephen e Peter. 1984: Sneakers. I fratelli Hill iniziano a gestire le bancarelle del mercato di Camberwell vendendo pelli di pecora, scarpe da ginnastica su misura e parti di skateboard.

1985: Rumore molesto. Insieme ai loro amici, gli Hills costruiscono la più grande rampa per skateboard da cortile mai realizzata a Parkhill Road, a Kew, e poi generano una grande attenzione mediatica per salvarla quando i loro vicini e il consiglio locale si lamentano del "rumore". Inizia l'attività, Napier Street Gli Hills avviano la loro prima attività formale, Universal Skateboard Importers, in Napier Street, Fitzroy, importando inizialmente articoli per skateboard dagli Stati Uniti e dall'Asia. Entro la fine dell'anno, avevano assunto la distribuzione australiana del marchio americano di skate Variflex.

1986: Hardcore, Kerr Street. Gli Hills ribattezzano la loro attività in crescita Hardcore Enterprises e si trasferiscono dietro l'angolo in un magazzino più grande in Kerr Street a Fitzroy. Stephen, Peter, Matt e i loro amici fanno dimostrazioni di pattini Variflex in occasione di fiere e centri commerciali, girando tutto il Victoria. City Square. Hardcore ospita il primo dei suoi eventi di Melbourne City Square, il Variflex/Surf Dive 'n Ski Demo. Moomba. Sulle rive del fiume Yarra, le Hills ospitano una delle prime grandi competizioni di skate in Australia, la Twisties/Variflex Ramp Jam all'annuale Moomba Festival di Melbourne. Blast! Peter e Stephen scrivono Blast! The Skateboard Book e lo promuovono, tra gli altri, su "Good Morning Australia" e "The Early Bird Show". Il libro e il suo seguito vendono decine di migliaia di copie e promuovono lo sviluppo di skatepark pubblici in tutta l'Australia. Neve. Hardcore ha contribuito all'affermazione dello snowboard in Australia e distribuisce prodotti Burton e Sims. Hardcore sostiene anche gli sforzi per legalizzare lo snowboard sui campi di neve di Victoria. Serpenti in tour. Il tour Variflex con Allen Losi, il primo skater professionista americano in Australia in oltre dieci anni, si svolge al Big M Ramp Trash al Royal Melbourne Show e in dimostrazioni a Newcastle e Martin Place, Sydney. Le riprese del tour saranno utilizzate per realizzare il primo video di skate hardcore Snakes on Tour, che sarà proiettato in anteprima in un cinema di Melbourne alla fine di quest'anno.

1987: Partenza per gli Stati Uniti. Gli Hills iniziano un viaggio negli Stati Uniti e si incontrano con Lance Mountain e altri pattinatori professionisti a Los Angeles. Tour di Pasqua. Il 100% Mambo Hardcore Easter Pro Tour è l'inizio di una tradizione australiana dello skateboarding, con tappe a Torquay, Melbourne, Brisbane e Sydney con Tony Hawk, Christian Hosoi e altri importanti professionisti statunitensi. Lo Snake Pit. Con il supporto di Hardcore, Gregor Rankine apre uno dei primi negozi di soli skate australiani, Snake Pit, in Brunswick Street a Fitzroy, seguito poi da un secondo negozio in Chapel Street a Prahran. Ramp Riot. A Torquay si svolge la prima "Ramp Riot" di Hardcore, che include i primi titoli australiani di skateboarding vinti dallo skater Lee Ralph, sponsorizzato da Hardcore, e che viene descritta in un servizio televisivo di 60 Minutes.

1988: Streetwear, Yarra Street. Hardcore ristruttura una vecchia fabbrica di colla e si trasferisce in una nuova sede a Yarra Street, Abbotsford, mentre la distribuzione Vision Streetwear porta ai primi accordi formali di licenza per abbigliamento e accessori. L'anno successivo, Hardcore fonda la distribuzione Die Hard per le licenze di abbigliamento e calzature. Skate-Tainment. Hardcore produce la rivista Five40 Skateboarding per presentare la scena skate australiana. Gli eventi skate includono il Resurrection Easter Tour con una demo alla Sydney Opera House, gli eventi Prahran Snake Pit e la seconda Ramp Riot a Torquay nel corso dell'anno.

1989: Stüssy. Gli Hills investono nel licenziatario australiano di Stüssy Jim Fisher e lavorano a una rapida espansione dell'attività. Tour Super Skate. Oltre agli eventi di snowboard sul monte Buller, continuano i tour di Pasqua e il più grande evento di quest'epoca, Ramp Riot III, si svolge nella storica Festival Hall di Melbourne, con la partecipazione dei migliori professionisti americani Mark Gonzales, Jason Lee e altri professionisti australiani emergenti. 1990: Street Skating. Gli stili di skateboarding si evolvono dal vert allo street, mentre Hardcore produce la rivista Street Noise e supporta l'Easter Tour, i Carpark Demos e il Ramp Riot IV a Prahran. Nel corso di questi cambiamenti, l'azienda inizia anche a distribuire nuovi marchi come World Industries, Blind, Girl e Chocolate negli anni Novanta. 1991: Mooks. Il primo marchio di proprietà dell'azienda, Mooks, viene fondato dal graphic designer Richard Allan in collaborazione con Peter e Stephen. Mossimo. Stephen e Peter incontrano Mossimo Giannulli per assicurarsi la licenza australiana del nuovo marchio californiano Mossimo. Oltre il fosso. Hardcore si espande oltre i confini australiani e apre un ufficio e un magazzino ad Auckland, in Nuova Zelanda.

1992: Sista. In collaborazione con Stüssy, Die Hard fonda un nuovo marchio proprio, Sista, per offrire una linea femminile ispirata a Stüssy. Vengono acquisite altre licenze, tra cui l'etichetta statunitense Split. Rimanere hardcore. Nonostante la mancanza di attività nel settore dello skate, Hardcore promuove il World Industries Skate Tour in tutta l'Australia e ospita il 6° evento skate Ramp Riot a Prahran. 1993: Categorie in crescita. Viene lanciata la prima collezione di abbigliamento femminile Mooks. L'abbigliamento femminile Mossimo viene sviluppato sotto il marchio australiano prima del lancio di Mossimo Inc. negli Stati Uniti insieme ai costumi da bagno Mossimo. 1994: Nasce Globe. Spinta dall'esigenza di prendere il controllo del proprio destino e di offrire scarpe da skate di qualità superiore, Hardcore fonda un altro marchio privato, mentre iniziano i primi disegni e l'approvvigionamento delle scarpe Globe. Moda al dettaglio. Il primo concept store Mooks, progettato da Marc Newson, apre in Chapel Street a Prahran.

1995: Una base internazionale. Flockhart Street Hardcore e Die Hard continuano a crescere e si trasferiscono in locali più grandi in Flockhart Street, Abbotsford, mentre vengono mossi i primi passi nel mercato americano con le scarpe Globe e Mooks viene introdotto nel mercato britannico. Non bagnateli. Gli skater Al Boglio, Andrew Currie e Jason Ellis sono i primi rider australiani con le scarpe Globe. 1996: Casa dei coraggiosi, Oregon Court. Matt Hill e Gary Valentine fondano la divisione nordamericana di Globe e aprono un ufficio e un magazzino a Oregon Court, Torrance, mentre Grind Distribution in Francia inizia a distribuire le calzature Globe in Europa. Espansione nazionale. Il primo ufficio di Hardcore apre nel Queensland, l'etichetta FreshJive riceve una licenza per l'Australasia e l'azienda ospita il suo primo grande party di musica skate in Flockhart Street.

1997: Chet e Rodney. Chet Thomas e Rodney Mullen si uniscono al team di skate Globe come primi rider internazionali e iniziano la progettazione e lo sviluppo nella divisione nordamericana di Globe. Il surf è il nome del gioco. Il campione australiano di surf Mark 'Occy' Occhilupo viene sponsorizzato da Globe insieme a due giovani gemelli americani, CJ e Damien Hobgood, mentre Globe costruisce il suo team di surfisti. Grunt. Ecko Unltd ha la licenza per l'Australasia, mentre Flockhart Street ospita la seconda festa annuale di skate/rock "Grunt", dove Tony Hawk pattinerà sulla rampa del parcheggio hardcore. Mooks International. Dopo l'enorme successo ottenuto nei mercati australiano e britannico, Mooks viene lanciato anche negli Stati Uniti e in Giappone. 1998: M-One-11 Die Hard lancia con successo un altro nuovo marchio di streetwear, M-One-11. 900 gradi. La terza festa annuale dell'industria in Flockhart Street viene ribattezzata 900 Degrees e da allora si è affermata come un'esperienza "che i soldi non possono comprare". Canvas. Girato durante il tour australiano di Pasqua di Hardcore con Rodney Mullen e altri, Canvas: The skateboard documentary, viene presentato in anteprima a San Diego e distribuito con successo in video in tutto il mondo.

1999: Skate like a girl. I marchi Independent, Four Star, World Industries e Paul Frank vengono concessi in licenza da Die Hard in Australia, mentre 900 Degrees "The Heist" si svolge nuovamente in Flockhart Street e uno dei primi eventi di skate per donne, l'Hardcore Girls Street Skate Jam, si tiene al Sailyards Skate Park di Melbourne.

Globe shoes sponsorizza il Monster Mastership di Dortmund

Amiamo Los Angeles! Crenshaw Boulevard. La sede americana di Globe si trasferisce in locali più ampi su Crenshaw Boulevard a Torrance. La prossima onda. Globe continua ad ampliare il suo team di surfisti: i campioni Layne Beachley e Taj Burrow si uniscono a Globe Shoes. 2000: Globe International. Le divisioni Hardcore, Die Hard e Globe US vengono fuse per formare Globe International, mentre l'azienda si prepara a quotarsi alla Borsa australiana. Gallaz. Globe lancia un nuovo marchio di calzature da donna per gli sport d'azione, Gallaz, con una gamma che comprende una scarpa Layne Beachley Pro Model, e sostiene la Gallaz Girls Street Jam 2 a Melbourne. Convenzione. Il quinto party 900 Degrees si svolge in Flockhart Street ed è abbinato alla Globe Shoes Convention, il primo grande raduno internazionale di dipendenti e rappresentanti di vendita dell'azienda provenienti da tutto il mondo.

2001: Globe si quota in borsa. Sullo sfondo della più grande festa a 900 gradi di oggi e dell'enorme interesse dei media, Globe si quota alla borsa australiana. A ciascuno il suo. Globe presenta il suo primo video Opinion sullo skate: A ciascuno il suo, in occasione della prima mondiale a Los Angeles. TicTac. Globe sostiene la produzione del documentario "TicTac 2 Heelflip: Australia's Skateboarding History", che sarà trasmesso dalla televisione australiana e sta riscuotendo un successo internazionale nei festival cinematografici e nell'home entertainment. Sede centrale, Lorimer Street. Dopo il successo dell'IPO, Globe International si trasferisce nella nuova sede e nel nuovo magazzino di Lorimer Street a Port Melbourne. 2002: La Globe World Cup. La prima Globe World Cup Skateboarding si svolge nella famosa Rod Laver Arena di Melbourne, sede degli Australian Tennis Open. Il festival dello skate e della cultura giovanile include il primo evento 900 Degrees di Tony Hawk nell'emisfero australe, oltre a un who's who dello skateboarding, la Gallaz All Girls Street Jam e un party 900 Degrees. South Aviation Boulevard .Globe International raggiunge i risultati finanziari promessi con l'acquisizione di Dwindle Distribution e una nuova partnership produttiva in Cina e trasferisce la sua sede statunitense a South Aviation Boulevard, El Segundo a Los Angeles.

2003: Globe World Cup II. L'attività principale di Globe International continua mentre la seconda Globe World Cup Skateboarding si svolge a Melbourne. 2004: O fratello, l'amministratore delegato. Matt Hill viene nominato nuovo CEO di Globe International e inizia la riorganizzazione della struttura aziendale e strategica, compresa l'espansione della divisione europea di Globe. Prime e tournée. Oltre alla terza edizione della Globe World Cup Skateboarding, Globe International festeggia con importanti tour di anteprime mondiali e con l'uscita del primo video dell'Almost Skate Team (Round Three) e del Globe Surf Team (Somewhere Anywhere Everywhere).

2005: Odore di Rod Laver. La Globe World Cup di skateboard continua, compresa la prima del primo video importante di Blind in un decennio, "What if?", davanti alla folla della Rod Laver Arena. Äpples. Mark Appleyard, Skater dell'anno 2003 di Thrasher, entra a far parte della squadra di skate di Globe. La tempesta perfetta. Globe ospita con successo il suo primo grande evento di surf, il Globe WCT Fiji, in condizioni uniche e descritto dagli stessi surfisti come il miglior evento del tour di quest'anno.

2006: Ristrutturazione. Assalto globale!!!... si tiene l'ultimo evento Rod Laver del decennio, mentre Globe International completa una revisione strategica della società e annuncia un'importante svolta nell'attività. C'era una volta alle Fiji. Si conclude la seconda edizione del Globe WCT Fiji e Damien Hobgood vince il titolo in un finale da favola. La macchina non è arrabbiata. Dopo l'evento delle Fiji, che ha fatto conoscere il surf, Globe presenta il suo secondo grande video di surf Secret Machine, con tanto di campagna di marketing cospiratoria. Uniti dal destino. Chris Haslam e David Gonzalez entrano a far parte di Globe e iniziano a lavorare con il resto del team di skate su un concetto innovativo per il settore: United by Fate, una serie di video di skate a episodi pubblicati gratuitamente online.

2007: L'impero si divide, Barkly Street. Globe International vende la sua divisione streetwear a Pacific Brands e si trasferisce in Barkly Street a St. Kilda per concentrarsi sui propri marchi Globe e Hardcore. In America, il marchio World Industries viene venduto per concentrare gli sforzi di Dwindle Distribution sui marchi principali rimasti. Soldi in cambio di sangue. Globe organizza un festival di skate di tre giorni nel Queensland, che comprende il Tizzy at Pizzy e il Double Stack Cash Attack sulla Gold Coast. Dion. Globe ingaggia Dion Agius come "free surfer" che si concentra più su uno stile di vita basato sul surf che sulle competizioni, e lancia il primo sito web in stile blog .tv/dion.

2008: Slaughter at the Opera. Sullo sfondo della crisi finanziaria globale, della contrazione del credito e del crollo delle banche, Globe organizza l'evento di skate Slaughter at the Opera di fronte all'iconica Sydney Opera House. Ritorno alle Fiji. Dopo un anno di pausa, il Globe Pro Fiji torna a mostrare alcuni dei migliori surfisti del mondo. 2010: Ritorno a Fennell Street. Globe trasferisce la sua sede australiana in Fennell Street a Port Melbourne e fonda una nuova divisione di abbigliamento, 4Front, che concede in licenza, tra gli altri, il marchio di streetwear Obey. Globe Hardgoods. Globe lancia la propria linea di articoli da skate (skateboard, cruiser e longboard) progettati a Los Angeles e Melbourne e prodotti nella fabbrica DSM in Cina.

2011: Anno Zero. Globe pubblica il suo film apocalittico sul surf Year Zero, che viene ampiamente apprezzato e vince il titolo di film dell'anno nel Surfer Poll. Abbigliamento da lavoro FXD. FXD, Function By Design, un nuovo marchio di abbigliamento da lavoro, viene lanciato in Australia. Electric Blue Heaven. Il cortometraggio Electric Blue Heaven di Globe presenta al mondo il surf di alto livello in una piscina di onde del deserto e vince il Surfer's Poll Short Film of the Year.

2013: Abbigliamento Globe. Dopo lo sviluppo e l'espansione dell'offerta di abbigliamento di Globe, la nuova collezione di calzature e capsule Los Angered viene lanciata presso American Rag a Los Angeles. La cabina. Apre un nuovo concept store Globe in Acland Street a St. Kilda. Segue i negozi di Burleigh Heads (2012), Bondi (2014) e Canggu a Bali (2016). Stüssy è tornato. La licenza australiana di Stüssy torna a Globe International, che fa parte della divisione 4Front. 2014: Strange Rumblings. Il surf movie di Globe, Strange Rumblings in Shangri-LA, viene presentato in anteprima in diverse città internazionali e vince il Surfer Poll Movie of the Year.

2015: Bowl Riot. Globe sostiene la prima competizione nello skatepark di St. Kilda, il Bowl Riot, il titolo australiano U16 di skateboard. Inoccupabili. In occasione del suo 30° anniversario, Globe International pubblica il libro illustrato Unemployable: 30 Years of Hardcore, Skate and Street con eventi presso la State Library of Victoria di Melbourne e il Roosevelt Hotel di Hollywood, Los Angeles. Il libro è pubblicato in tutto il mondo da Thames & Hudson ed è stato nominato per un Australian Book Designers Award.

2017: Salty Crew. Fondato nel 2014, il marchio di surf, pesce, immersioni e vela Salty Crew, con sede a San Diego, si è unito a Globe International per continuare la sua rapida espansione. Nuovi negozi. Sono stati aperti flagship store Globe nei quartieri strategici di Hermosa Beach, Los Angeles, e Sheung Wan, Hong Kong. Snake Session. Globe ha ospitato la prima battaglia annuale Snake Session tra negozi sulla rampa del Globe HQ a El Segundo. Lancio dei pattini a rotelle Impala. Impala risale agli anni '70, quando si pattinava sul lungomare o si ballava in discoteca. Il team Impala è composto da un gruppo di ragazze appassionate di pattinaggio a rotelle, skateboard e surf.

2018: Oz Snake Session. Gli skaters invitati da tutta l'Australia e la Nuova Zelanda si sono incontrati sulla rampa Globe di Port Melbourne per uno scontro di skate senza esclusione di colpi "negozio contro negozio". Lancio degli scarponi FXD. FXD entra nella categoria degli scarponi da lavoro con i leggeri WB.1 e WB.2 Nitrolite, che vengono rapidamente adottati dal mercato. Primo negozio monomarca Salty Crew. Apre a Hossegor, in Francia, il primo negozio Salty Crew dedicato. Presidente del Consiglio di Amministrazione. Paul Isherwood si spegne all'età di 80 anni dopo 15 anni di presidenza di Globe International. Nominato inizialmente nel Consiglio di Amministrazione nel 2000, Paul Isherwood ha supervisionato l'IPO dell'azienda, nonché momenti positivi e difficili. Nominato Presidente nel 2003, ha dato un contributo impressionante di leadership, diligenza e arguzia per 18 anni.

2019: ritorno delle Snake Sessions. Nuovi eventi presso le rampe degli uffici Globe di Los Angeles e Melbourne per le competizioni Shop vs. Shop, oltre a una prima di Snake presso la sede europea di Globe a Hossegor, in Francia. Vendita di Dwindle. Globe International vende Dwindle Distribution e i marchi associati, ma mantiene la base di produzione, ora ampliata, in Cina. Sink Or Swim. Il film Sink or Swim di Salty Crew viene presentato in anteprima a San Diego, seguito da un tour di anteprime negli Stati Uniti. Informazioni sul punto. Dopo sei anni di ricerca e sviluppo, lo skateboard elettrico Dot viene lanciato in Australia, Stati Uniti ed Europa.

2020: La fabbrica di skateboard. Nonostante l'impatto delle chiusure globali di COVID-19, Globe rimane impegnata nella produzione di skateboard e continua ad espandere la sua base di produzione di hardware per skate in Cina, contribuendo all'ammodernamento ecologico della fabbrica e alla creazione di capacità aggiuntive.

2021: Globe X Eames. Globe inizia la sua collaborazione con l'Eames Office, iniziando con una collezione unica di skateboard in eucalipto che può essere ammirata nella mostra "Eames Office: 80 Years of Design" all'Isetan di Tokyo.

Loading ...